mercoledì 1 giugno 2016

Notte Fantasy nel Bosco



Ecco una bella forma di "DIVERTIMENTO EVOLUTIVO".

Mi piace questa espressione,
la userò più spesso.

Sentitevi belli.
Sempre!!! 



25 GIUGNO 2016 
NOTTE FANTASY NEL BOSCO

Un’intera nottata vissuta nel cuore di un bosco secolare, totalmente immersi in un’atmosfera fiabesca. Un percorso di crescita divertente e alternativo per assorbire le energie rigeneratrici della natura e facilitare i personali processi evolutivi. Sono previsti incontri con personaggi fantastici, giochi individuali e di gruppo, e tante sorprese.
La dimensione ludica, intesa come simulazione e creazione, è quindi il terreno prescelto per tutta l’opera formativa del seminario, lo spazio virtuale all’interno del quale superare il vincolo dell’identificazione e proiettarsi verso qualcosa di nuovo. La disciplina alchemica funge invece da linea di confine. Si aprono i portali di un tempo parallelo e si varca la soglia…

Momenti destinati alle attività: Dal dopo cena di Sabato (ore 21:00) fino alla mattinata di Domenica (ore 04:00).

Abbigliamento e materiale necessario: vestiario da escursione considerando che la notte nel bosco è fresca e umida, possibilmente scarpe da trekking, impermeabile, torcia elettrica.

Note: il bosco interessato si trova a pochi chilometri di distanza dal centro abitato e si raggiunge con uno spostamento a piedi di soli 400 metri dal luogo dove verranno lasciate le autovetture. Sono previsti solo brevissimi ulteriori spostamenti a piedi finalizzati al raggiungimento delle aree più idonee per la realizzazione delle attività.

Pernottamento: Al termine delle attività, per chi lo ritenesse utile, è possibile appoggiarsi per il riposo alla struttura ricettiva convenzionata Albergo ristorante “SciBar La Baita” (prenotazione: 0722 78180 – prenotazione e prima colazione 30 euro).

Ritrovo: ore 20:45 nel parcheggio di fronte l’Albergo ristorante “SciBar La Baita” nel comune di Montecopiolo (PU) in Via Circonvallazione, n. 2

Ad ogni partecipante verrà richiesta una dichiarazione liberatoria di responsabilità.

Valore dell'esperienza: 70 euro

Per info e prenotazioni:
338 3191979
info@michelegiovagnoli.it


martedì 5 aprile 2016

L'Uomo è un Cosmo

L'Uomo è un Cosmo.

Un Cosmo è una entità con due estreme facoltà:
migliorare se stessa,
auto-trascendere se stessa.




mercoledì 23 marzo 2016

Una Primavera bellissima...a prescindere!

Alcuni scatti, fugaci, rubati.
Alcuni per rivedervi ancora,
come fossimo ancora là!

Con tutto l'Amore che posso...grazie!










La guarigione consapevole - ViviConsapevole n. 44


E' uscito il nuovo numero di ViviConsapevole!
Per la seconda volta consecutiva ho avuto l'onore di partecipare con un mio scritto alla realizzazione di quest'opera. Parliamo di Guarigione nel Bosco. Buona lettura.

Cliccate sulla foto per aprire l'articolo!


martedì 2 febbraio 2016

I veri sacerdoti



Le religioni non sono più titolate 
ad accompagnare l'essere umano nel viaggio verso lo spirito.

Non lo sono più, e non lo sono mai state.

Da sempre,
il demiurgo istituzionalizzato
ha la padronanza del Sacro
ma diffonde il profano.
Ha imparato la Via che fa salire
ma indica il sentiero che si avvolge.

Oggi, ì veri sacerdoti sono gli apicoltori che parlano alle api
gli anziani che fanno l'orto canticchiando sottovoce, 
le madri che contemplano la luna.

I veri sacerdoti li trovi nelle botteghe e non nei templi.
Raccolgono ed offrono conoscenza come il fiore fa col polline in primavera.
Non portano casacche, non vogliono cortei.

I veri sacerdoti sono le ragazze che ti insegnano il piacere,
gli alchimisti che mantengono viva la Conoscenza
e ogni anima che rende sacro il proprio tempo per imparare ad ascoltare.

Vi raggiunga il coraggio per andarli ad incontrare!

I veri sacerdoti sono sempre l'esempio vivo di ciò che pensano e dicono.

Se parlano di Sesso è perchè lo praticano e lo conoscono.
Se parlano di Terra è perchè la toccano e con lei sudano.
Se parlano di Figli è perchè hanno il coraggio di diventare padri.

Ma soprattutto, e sottolineo "soprattutto",
i veri sacerdoti 
onorano la Donna e la sua immensa potenza.

Luce ai vostri Cuori!






giovedì 28 gennaio 2016

Un bigottismo dilagante




Vi contorcete pur di non ammettere l'evidenza.
Vi allungate in pose che slocano polsi e caviglie 
per ostentare l'ennesima giustificazione.

Il RE è nudo! Arrendetevi!

Dietro ogni divisione della gente c'è una religione.
Dietro ogni conflitto di potere c'è una religione.
Detro ogni discriminazione c'è una religione.
Dietro ogni impotenza c'è una religione.

Hanno invaso la nostra Terra di templi e feticci.
Non c'è la cima di un monte senza la ferita di una croce.
Hanno umiliato la Donna e tutto il femminino sacro.
Hanno inginocchiato l'Eros e l'ingengno,
e ancor più lo hanno sottratto alla sua naturale fioritura
mutandolo in arte sacra.

Ma quale arte sacra signor Sgarbi,
se tutti gli artisti erano nell'intimo l'opposto del dogma?!
Violenza e coercizione. Altro che arte sacra!
Chiedetelo a Leonardo chi era la Chiesa a quei tempi,
chiedetelo a Michelangelo, a Bernini. E chiedetegli
se tanto potere risuonava con la loro estatica leggerezza.

Il RE è nudo e voi osservate la rete!

Vi parlano di fame da balconi di marmo scolpito
e voi applaudite e piangete. 
Vi parlano i nuovi guru del risveglio
ostentando sacramenti e trascendenza,
e voi applaudite e piangete.

State mangiando veleno ed è giusto lasciarvi fare.
Rifiutate il Dubbio per una comoda normalità.

Ma dov'è l'Uomo?

Io non cerco l'essere umano, cerco l'Uomo.

Colui che incarna la Consapevolezza,
che sa ascoltarsi e discernere.
Colui che rende omaggio alla propria intelligienza.

Dov'è?!

Non c'è religione sana.
E non si contrastano gli eccessi di una
anteponedo le usanze dell'altra.

Le religioni vanno superate,
perchè è nelle loro volontà dividerci e dominarci.

E ogni religione si supera solo
illuminandosi di Conoscenza.

Nessuno ha il diritto di insegnare nulla al Cuore!

Michele Giovagnoli






martedì 26 gennaio 2016

"Oh Signore io sono degno di partecipare alla Mia mensa!"




Se una persona mi dice "GRAZIE!" io la guardo negli occhi e in silenzio le sorrido.
La mia risposta è onorare il suo "GRAZIE!" assorbendolo il più possibile.

Un "GRAZIE!" è una nota meravigliosa che si libera da un Cuore.
E' un Arcobaleno orizzontale. Un'onda calda che ci investe e ci trasforma.

Ma fateci caso:
Perchè è così difficile stare fermi di fronte ad un "GRAZIE!"?
Perchè scatta quasi automatico il "Grazie a Te!"?

Oramai è una moda.

A volte non si da nemmeno il tempo di terminare la frase che la risposta è già partita.
Istintiva quasi come una difesa. Sì, una difesa.

Se ci osserviamo dall'Alto, quella risposta che diamo non ha niente a che vedere
con la voglia di ricambiare o l'educazione. E' ben altro: è una necessità di difesa.
E' la reazione istintiva di riportarci in uno stato d'essere sicuro,
di riporre in equilibrio le cose, di fermare un movimento evolutivo.
Provate ad ascoltare come cambia la vibrazione,
come tutto si spegne e si posa!

Quel "GRAZIE!" ha una carica luminosa devastante che
ci obbliga ad accenderci! Ha il potere di renderci belli, liberi, innocenti!
E noi, intimamente non siamo abituati a sentirci così.

Abbiamo bisogno di proteggerci,
perchè di fondo...non ci sentiamo degni!

Cerchiamo di essere profondi e curiosi se ambiamo alla libertà!
Proviamo ad andare oltre alle abitudini.

Se una persona mi dice "GRAZIE!" io la guardo negli occhi e in silenzio le sorrido.
La mia risposta è onorare il suo "GRAZIE!" assorbendolo il più possibile.
La mia risposta è farmi amplificatore del suo bellissimo gesto.

E in quel silenzio si libera la preghiera più bella da rivolgere al mio Dio,
al mio essere e sentirmi Universo tutto. Una preghiera di ringraziamento appunto!

"Oh Signore io sono degno di partecipare alla Mia mensa!"

Luce ai vostri Cuori!